Un piccolo regalo originale ideato dal fondatore Federico Menetto per “incollare” i clienti al suo brand.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Nel 2014, all’interno del Mercato Centrale di Firenze, è nato il primo punto vendita dell’innovativo format di ristorazione “La Pasta Fresca di Raimondo Mendolia”, la cosiddetta “bottega”, dove avviene sia la produzione di pasta fresca con materie prime rigorosamente Made in Italy che la vendita ai clienti. I tempi di attesa per ricevere il piatto ordinato sono molto ridotti grazie alla particolarità della pasta che cuoce in 2 minuti. Il format sta avendo un grande successo e per il 2018-2019 ci sono tante aperture in programma tra Roma, Milano, Londra, Berlino, fino a Mosca!

Federico Menetto, ideatore del format insieme al Maestro Pastaio Raimondo Mendolia, durante le vacanze di Pasqua ha creato una bellissima iniziativa con lo scopo di “attaccare” sempre più i clienti al brand: “Uno dei nostri piatti più famosi ed eccellenti è la pasta al pesto. E noi, nel fare il pesto, mettiamo tutto il nostro amore, ma soprattutto coinvolgiamo tutta la filiera della produzione, dalla coltivazione del basilico fino alla preparazione vera e propria. Così abbiamo deciso di condividere tutto questo con i nostri clienti”. Continua Menetto: “Da qualche settimana stiamo distribuendo in cassa una bustina con semi di basilico dove è apposto un QR Code che rimanda al sito www.raimondomendolia.it/basilico.

Nella pagina sveliamo il segreto del pesto genovese di Raimondo Mendolia, raccontando la storia del basilico, il suo metodo di coltivazione e anche la nostra speciale ricetta per la preparazione del pesto.  Questo esperimento è stato molto interessante per incontrare e re-incontrare i clienti che, proprio entusiasti e incuriositi da questo piccolo pensiero, hanno visitato in tantissimi la pagina web. Presto lo tradurremo in tante lingue per permettere anche ai clienti di tutto il mondo di far crescere la loro piantina di basilico. Si ricorderanno così dei nostri profumi e anche dei nostri valori, infatti noi crediamo che le cose buone e genuine nascano dalla terra e dalla cura attenta per un piccolo seme”.

La Pasta Fresca di Raimondo Mendolia è uno dei 9 brand (insieme a Banco Fish, Please!, Bove Lover, Doppio Malto, Panino Giusto, Pollo & Friends, La Tramezzineria, Tribagai e Zushi) che si sta impegnando nel corso sul Fast Casual organizzato da Praxis Management e News & Customer Experience dopo il successo del libro “Aspettando Starbucks – Fast Casual e competizione nell’era della Customer Experience”. È il primo percorso di formazione e consulenza dedicato a brand che desiderano avere successo oggi nel settore di mercato della ristorazione moderna.

Il confronto tra i ristoratori e rappresentanti dei vari brand ha dato vita da subito a un dialogo molto acceso ed entusiasmante. Inoltre, il percorso appena cominciato, sta già dando i suoi frutti, sia a livello strategico che operativo nelle diverse realtà.

L’esperimento della Pasta Fresca è uno di questi frutti, nell’ottica di offrire una Customer Experience superiore ai propri clienti. Ma che cosa significa “Customer Experience superiore”? Occorre un “superamento” eccezionale delle aspettative del cliente. E a volte la chiave per favorire questa offerta, risiede proprio nel G.L.U.E. (acronimo di Giving Little Unexpected Extra), un piccolo extra che esprime la piena identità del brand e che viene inaspettatamente donato al cliente. La traduzione dall’inglese di Glue è “colla” e la sua funzione è proprio quella di “incollare” i clienti al brand, creando una significativa differenziazione attraverso piccole ma continuate “occasioni” di valore aggiunto.

Questi sono piccoli ma importanti step che conducono i brand al successo e ad un vantaggio competitivo sostenibile in un mercato ormai così saturo come quello della ristorazione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Previous post

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E RISTORAZIONE

Next post

3 BELLE OBIEZIONI E 3 RISPOSTE ANCOR PIÙ BELLE