Coca-Cola Company fa la più grande acquisizione della sua storia. Ecco perché proprio nel caffè…

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Servono 5 miliardi di dollari per acquisire Costa Coffee e Coca-Cola Company li sborsa sull’unghia. Quando si parla di caffè spuntano spesso gli Italiani (Starbucks stessa è nata dall’ispirazione dei bar che sono una vera e propria Istituzione nel Bel Paese, come sa raccontare in modo impareggiabile lo stesso Howard Schultz) e infatti sono due fratelli, Bruno e Sergio Costa immigrati in Gran Bretagna negli anni ’60 da Parma a fondare nel 1971 una torrefazione a Lambeth, nel centro di Londra per rifornire i ristoranti con caffè tostato italiano. Partiti con questa torrefazione Costa ne ha fatta davvero di strada e ora gestisce circa 4.000 caffè in 32 paesi, mentre Costa Express offre caffè di grande qualità in luoghi come aeroporti, cinema, distributori di benzina attraverso una rete di 8000 distributoriautomatici.

Costa Coffe è la catena numero due al mondo, dopo Starbucks, con un fatturato di 1 miliardo e duecento milioni di sterline .

Perché Coca-Cola si metta a far concorrenza al player più forte del mondo è presto detto: le vendite globali di caffè stanno superando per la prima volta nella storia quelle delle bibite analcoliche e per il prossimo triennio è stimata una crescita di circa il 16%!

L’esperienza della bevanda calda è quindi il nuovo fronte di  “combattimento” fra questi due colossi e la Cina è la vera terra di espansione individuata da Coca-Cola per rincorrere la leadership di Starbucks.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Previous post

INCREDIBILE A KANSAS CITY: NET PROMOTER SCORE AL 94%!

Next post

UNA PIZZA PER GLI INTROVERSI